I sintomi del disturbo d’ansia

I sintomi del disturbo d’ansia

La maggior parte delle persone non riconoscono i segni di un disturbo d’ansia e cercano solo un trattamento per i sintomi fisici che possono mimare altre patologie (attacchi di panico e attacchi di cuore). E’ importante, però, imparare questi sintomi. Con l’aiuto di un professionista, la maggior parte dei disturbi d’ansia sono altamente curabili.
Una cosa da notare è il componente chiave di una diagnosi ufficiale del disturbo d’ansia è che i sintomi del disturbo devono avere un impatto negativo giorno per giorno nella vita della persona.

Sintomi fisici dei disturbi d’ansia
Uno dei motivi per cui i disturbi d’ansia sono sottodiagnosticati è a causa dei sintomi fisici. Molte volte, inizialmente, i medici non fanno un collegamento tra i sintomi fisici che un paziente può sperimentare e la possibilità che di avere un disturbo d’ansia, invece di una condizione medica.
I sintomi fisici più comuni di disturbi d’ansia sono:
-aumento della respirazione e la frequenza cardiaca
-sudorazione
-tremore/ agitazione
-debolezza o affaticamento
-difficoltà ad addormentarsi
I sintomi fisici di un disturbo d’ansia possono essere molto spaventosi.

Altri segni e sintomi dei disturbi d’ansia
Ci sono undici tipi di disturbi d’ansia identificati nel manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, ognuno con sintomi specifici. Tuttavia, alcuni sintomi sono comuni nella maggior parte dei disturbi d’ansia.
Sintomi emotivi comuni di disturbi d’ansia sono:
-sentimenti di paura
-sentimenti di disagio o apprensione, preoccupazione
-senso di pericolo, panico
I sintomi specifici dei disturbi d’ansia sono:
-disturbo di panico, paura improvvisa o il terrore; una sensazione di dolore al petto, senso di soffocamento, nausea, vertigini, sensazioni di distacco, la paura di perdere il controllo, la paura di morire, intorpidimento, brividi o vampate di calore;
-agorafobia, l’evitare luoghi dove si potrebbe essere intrappolati o imbarazzati nel caso si debbono lasciare e può causare un attacco di panico;
-fobie specifiche: improvvisa ansia per un oggetto o una situazione specifica; può causare un attacco di panico;
-fobie sociali: ansia per situazioni sociali o prestazionali;
-disturbo ossessivo-compulsivo: pensieri persistenti e ricorrenti spesso combinati con un estremo desiderio di eseguire azioni specifiche;
-disturbo post-traumatico da stress: sensazione di rivivere un passato evento traumatico; evitare tutto ciò che ricorda l’evento passato, sensazioni di distacco, diminuzione della concentrazione, irritabilità, vigilanza eccessiva;
-disturbo acuto da stress, simile al disturbo da stress post-traumatico, ma immediatamente dopo un evento stressante e di breve durata;
-disturbo d’ansia generalizzato: persistente ed eccessiva preoccupazione per sei mesi o più correlati a situazioni.
I sintomi del disturbo d’ansia possono essere correlati ad un’altra condizione medica o ad un disturbo da uso di sostanze. I bambini possono sperimentare un disturbo d’ansia unica, ansia da separazione, in cui si manifestano i sintomi quando sono separati da ruoli genitoriali.
Possono verniciarsi altri sintomi di disturbi d’ansia che non rientrano specificamente in una delle categorie; ciò potrebbe indurre la diagnosi di disturbo d’ansia non altrimenti specificato.

CHI SIAMO: Tutti gli Articoli di questo Sito sono curati dal Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale * PER CONTATTI: Via Magenta, 64 CASARANO (Lecce) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756
Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2017 Frontier Theme
WhatsApp chat